Maria Cristina Pizzuto

È nata a Milano e ha trascorso l’infanzia a Bresso.

All’età di tredici anni la famiglia si è separata, suo padre è rimasto a Bresso, (MI) mentre lei e il fratello, di dieci anni in meno, sono andati ad abitare a Gorgonzola (MI).

Ha fatto lì le superiori, un liceo scientifico aad indirizzo ambientale.

Ha fatto sei mesi di università alla Bicocca, facoltà di Geologia. Al secondo anno avrebbe potuto prendere l’indirizzo di Geologia marina ma si è fermata molto prima perché aveva capito che non era quella la sua vera vocazione. Appena ha trovato lavoro ha abbandonato l’università.

Scrive dalla terza media circa, in primis poesie, poi si è dedicata sia a quelle sia a scrivere racconti con tecniche diverse di scrittura.

Attualmente abita a Fara Gera d’Adda (BG).

Libri pubblicati

Boccioli di rose – diario di un’anoressica (Policromia, PubMe, 2019).

Il bacio del mare – il sacrificio di Castel Marina (Policromia, PubMe, 2019).

Le acque del sonno eterno (Policromia, PubMe, 2019).

Una santa mancata (Tulipani Edizioni, PubMe, 2019).

Il segreto di Castel Marina – l’inizio della leggenda (Policromia, PubMe, 2020).