Un’altra Maddalena

Una ragazza deve adeguarsi a diventare adulta suo malgrado.  Le prepotenze e contraddizioni della sua comunità paesana la fanno diventare presto donna e madre. È stata scelta per vivere accanto a un uomo importante. L’incontro d’amore  è stato positivo, ma le invidie e le cattiverie della gente non danno tregua.

Quando il suo uomo muore, da sola,  deve gestire la famiglia, il patrimonio e rinunciare a una vita normale di donna. Essere vedova, bella, libera, indipendente, non è accettabile da una comunità maschilista e retrograda.

Accade qualcosa di grave che la coinvolge in un processo surreale la cui vittima predestinata è proprio lei.

Ma l’orgoglio, la dignità, la tenacia, la forza interiore saranno le armi per combattere certa mentalità feudale.